Pooh - La città degli altri


“Il primo pane caldo del mattino
l’inchiostro del giornale sulla mano,
un caffè di fretta e una sigaretta
il treno non aspetta.
La notte sbianca e il buio si colora
le case han gli occhi gialli nell’aurora,
la città degli altri suona il suo richiamo
e conta attenta quanti siamo.

Pooh - Ancora tra un anno


“La scena si chiude, andiamo
su strade diverse da voi
la luna è fuggita dal cielo
volando vedremo dov’e.
E il tempo ci chiude
fra i sogni e le strade
di altre città.

Pooh - Dammi solo un minuto


“Lo so
so tutto non parlare più
lo so che forse è meglio
ma crederci non voglio
non c’ero preparato
ci vuole fiato a dirti.
Addio
c’è fumo e odore caldo qui
di dolci e di caffè
ognuno pensa a sé
è il giorno più normale
ma io sto male, male.

Pooh - Una domenica da buttare


“Bene, come sono contento
non c’è un filo di vento
il frigo s’è spento
e l’acqua vien giù
già fusa, in rigagnoli rosa
s’è disfatto il gelato, il vino è finito
col caldo che fa.

Pooh - Il suo tempo e noi


“Non è cosi
che dicevo io.
Lo credevo meglio
aspettare un figlio
io volevo dividere
ogni giorno con te.
Ma tu vuoi solo proteggerlo.
Bagni la tua mente
solo in acqua azzurra.

Pooh - Per una donna


“Per una donna che dà l’amore
si scende anche in fondo al mare
poi si conquista il tramonto rosso
per metterle il sole addosso.

Pooh - Rotolando Respirando


“Il sole e prossimo ormai
il vento corre con me.
Tanti piani sopra il mondo
lei sta bene dove sta
cosa c’entro io con quella gente e con lei.

Pooh - Che ne fai di te


“Freddo non fa
ma da te
forse nevica di già.
La tua città
troppo al nord
non t’aiuta a ricordare.
Qui invece resta
tutto al posto suo
solo il tempo passa
ed ho ancora addosso
il calore
delle sere
quando c’eri tu.

Pooh - In diretta nel vento


“Vivo
Mi piace la notte e ci vivo
Con le mie sigarette
E il piatto che gira
E dietro i vetri la citt.
Strano
Il microfono come un bambino
Gli parlo e non so
Se dorme o mi ascolta
La luce sciolta nel caff.
E ogni notte cos, questa radio il mio mondo
Coi dischi. i giornali e gli scontrini del [...]

Pooh - Bella


“Bella
oggi c’è il sole e tu sei bella
il tuo sorriso non affonda
tra le faccende della gente
che indifferente intorno a noi
si muove.

Bad Behavior has blocked 763 access attempts in the last 7 days.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
Ok