Zucchero - Come l’aria

“Vieni pure a casa mia
e non bussare mai
non importa chi tu sia
la porta aperta avrai
non dirmi come stai
nè cosa hai fatto mai…mai

Noi
come l’aria
che vola su terre lontane
e padroni non ha
chi siamo noi
strisce d’argento
su un auto che corre
noi

Se la notte vola via
la grande quercia è là
nei deserti in Tunisia
la luna ti parlerà
tu dormi pure sai
stelle d’oriente e poi…poi
ruba un sorriso al cielo
prendi un’estate al volo e vai
rimani

Noi
come l’aria
che vola su terre lontane
e padroni non ha
chi siamo noi
cuori viaggianti
tra ladri e mercanti

Noi
come l’aria
che viene
ha le ali d’aliante lassù
chi siamo noi
senza catene
nel male e nel bene
noi.”

Zucchero - Come l’aria (testo di Adelmo Fornaciari e Luigi Albertelli; musica di Adelmo
Fornaciari) - 3:10
Album: Un po’ di Zucchero (1983)

  • Share/Bookmark

Leave a Reply

Bad Behavior has blocked 429 access attempts in the last 7 days.

We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
Ok